Successioni internazionali - © Studio Legale Internazionale Avv. Elisabetta FERRUTA de CASTELLAN

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Successioni internazionali

COMPETENZE

 Sei qui > COMPETENZE > Successioni internazionali

SUCCESSIONI INTERNAZIONALI


La globalizzazione e l’internazionalizzazione delle relazioni comporta come conseguenza che le famiglie internazionali siano sempre più numerose, mentre la regolamentazione delle successioni internazionali resti un problema complesso e in continua evoluzione.

Le regole applocabili alle Successioni Internazionali sono, infatti, estremamente complicate e variano in modo importante da uno Stato all’altro.

Da cio’ deriva una mancanza di sicurezza giuridica, spesso vissuta male, dagli eredi che devono far fronte a un imbroglio giuridico e amministrativo, quando hanno ereditato un bene che si trova in un altro Stato, ma anche per coloro che vogliono organizzare la propria successione quando sono ancora in vita.

A titolo esemplificativo, l’ordinamento giuridico francese disciplina le successioni internazionali in maniera totalmente diversa da quanto avviene in Italia.

Si stima, inoltre, secondo un Comunicato stampa del Consiglio Nazionale del Notariato, che le successioni qualificabili come internazionali siano 450 mila all’anno.

Il valore di dette successioni, secondo il Comunicato in esame, sarebbe superiore a 123 miliardi di euro.

A cio’ deve aggiungersi il rilievo che, inoltre 2 milioni e mezzo di beni immobili, a livello di Unione Europea, sono nella titolarità di persone residenti in Stati diversi rispetto allo Stato ove gli immobili sono localizzati.

Il valore dei suddetti beni immobili localizzati all’estero, ma di proprietà di soggetti residenti in Italia, ammonterebbe a 50 miliardi di euro (cfr.  « Il Sole 24 Ore » del 23 Marzo 2013).

In tale contesto, é stato approvato il Regolamento CE 4 Luglio 2012 n. 650/2012 relativo alla competenza, alla legge applicabile, al riconoscimento e all’esecuzione delle decisioni e degli atti pubblici in materia di successioni e relativo alla creazione di un "Certificato Successorio Europeo" che permetterà una semplificazione nell’individuazione del giudice competente e nella legge da applicare alle successioni.

Il Regolamento, che ha un’applicazione universale e consente di individuare la legge di uno Stato come legge applicabile alla successione, si applicherà alle successioni di persone decedute alla data o successivamente al 17 Agosto 2015.

Il principio cardine che regola la competenza e la legge applicabile a tali successioni, ai sensi del suddetto Regolamento, è quello della residenza abituale del defunto al momento della morte.

Residenza abituale che dovrebbe rivelare un collegamento stretto e stabile del defunto con lo Stato interessato.

Il Regolamento permette, tuttavia,  di scegliere come legge che regoli l’intera successione:

1.) la legge dello Stato di cui il "de cuius" ha la cittadinanza al momento della scelta o al momento della morte ovvero ;

2.) per una persona in possesso di più di una cittadinanza , la legge di uno qualsiaisi degli Stati di cui ha la cittadinanza al momento della scelta o al momento della morte.

Cosi’ , a titolo esemplificativo, una persona avente la nazionalità francese, italiana  e belga, vivente a Milano o in altra città italiana , avra la scelta fra tre leggi per regolare la successione.

La scelta deve essere formulata in modo esplicito nel testamento ovvero in qualsiaisi atto relativo alla successione.

Quanto alle questioni di carattere fiscale, bisogna sempre distinguere sempre la disciplina civile della successione , da quella fiscale.

A partire dal 17 Agosto 2015, in mancanza di scelta della legge applicabile, ai sensi del suddetto regolamento, il criterio di collegamento unico e principale sarà quello dell’ultima residenza abituale del defunto.

Il Regolamento inoltre istituisce il "Certificato Successorio Europeo", destinato ad essere utilizzato da tutti coloro i quali abbiano necessità di far valere la loro qualità o di esercitare i loro diritti di eredi o legatari e/o i loro poteri come esecutori testamentari o amministratori dell’eredità in un altro Stato membro senza dover ricorrere ad alcun procedimento particolare.

Danimarca, Regno Unito e Irlanda non hanno partecipato all’adozione del suddetto Regolamento e non sono dunque vincolati da esso né sono soggetti alla sua applicazione, salva sempre la possibilità di questi ultimi di notificare la loro intenzione di accettarlo dopo la sua adozione.

Per maggiori informazioni sul testamento e le successioni in Francia e per fornire un Parere e/o chiedere un preventivo dei costi non esitate a contattare il nostro Studio Legale Internazionale.

Lo Studio Legale Internazionale SLIEC, specializzato da oltre 25 anni nella assistenza alle aziende e ai privati,  é in grado di assicurare delle solide competenze in materia di consulenza, assistenza in relazione al Diritto internazionale, al Diritto Civile e al Diritto Commerciale e di fornire un accompagnamento specifico ai propri Clienti in relazione alle Successioni internazionali.

L’Avv. Elisabetta FERRUTA de CASTELLAN, Avvocato in PARIGI e MILANO, é di lingua madre italiana e ha iniziato la propria carriera professionale a MILANO, dove da oltre a 15 anni ha esercitato le proprie competenze presso rinomati Studi Legali Internazionali.

Dal 1994, l’Avv. Elisabetta FERRUTA de CASTELLAN esercita la propria professione di Avvocato in Francia, dove si é specializzata nelle relazioni franco-italiane.

L’Avv. Elisabetta FERRUTA de CASTELLAN, Avvocato in PARIGI e MILANO, fa parte di diverse associazioni di Avvocati a vocazione internazionale e dispone di relazioni professionali e corrispondenti in Francia e all’estero.

Lo Studio Legale Internazionale SLIEC é in grado di fornire rapidamente e efficacemente un Parere ovvero della Assistenza e/o Consulenza in tutte le problematiche di Diritto Internazionale, Comunitario, Diritto francese ed italiano.

Quanto alle Successioni internazionali, l’attività dello Studio Legale Internazionale SLIEC  si concentra nel campo di :

- assistenza nella redazione delle disposizioni testamentarie e ne cura tutto l’iter successivo anche in qualità di Esecutore Testamentario, procedendo alla pubblicazione del Testamento ed ai necessari incombenti a partire dalla denuncia di successione, al riparto del compendio tra eredi e legatari ;

- assistenza e consulenza in materia di lesioni della quota di legittima, pretermissione di erede, donazioni, impugnazioni del testamento, azioni di annullamento e di invalidità del testamento, azioni conservative del patrimonio nei confronti dei coeredi o di terzi, accettazione dell’eredità pura e semplice o con beneficio di inventario ;

- assistenza e consulenza per quanto riguarda la ricerca di testamenti e/o di eredi, beni mobili e/o immobili, conti correnti, in Francia e in Italia ;

- assistenza e consulenza per quanto riguarda i rapporti i Notai e con le Autorità Fiscali del Paese straniero, provvedendo a gestire le pratiche di successione, di calcolo delle imposte e della sussistenza dell’esenzione dall’obbligo della doppia imposizione fiscale, nonchè alla gestione del patrimonio immobiliare o mobiliare, ovvero curando i rapporti con le Assicurazioni.



CONTATTI

Francia - Parigi
75001-8, rue de l'Echelle
(Métro Palais Royal-Musee du Louvre)

Tel. 00331.47.53.02.18
Fax 00331.70.44.83.82
Chiama gratis con Skype
E-mail: ferruta@orange.fr

Guarda la cartina


Italia - Milano
20145-Via Vincenzo Monti, 77

Tel. +39 02/48016640
Fax +39 02/94963140
Chiama gratis con Skype
E-mail: ferruta@orange.fr

Guarda la cartina


Biglietto da visita

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu